Il packaging design nel nostro pastificio di Gragnano

Il rispetto della filosofia aziendale anche nel design dell'imballaggio

Forse potrà sembrare strano parlare di design in un contesto enogastronomico. Vi chiederete cosa può legare il design alla pasta. E invece nella nostra azienda c'è un legame molto stretto. design.jpg
Il design del packaging della nostra pasta infatti è stato studiato con attenzione; dietro alle confezioni del nostro pastificio di Gragnano c’è un sogno, un’idea, un proposito. Quello di far rivivere 500 anni di storia della pasta, di dare un volto a chi la pasta la produce, di raccontare l’intero processo produttivo attraverso la confezione, con le poche immagini e frasi impresse su di essa.

Abbiamo optato per un packaging in grado di rispondere alla necessità di robustezza e perfetta conservazione della pasta, ma anche alle esigenze di trasparenza e di responsabilità sociale d’impresa, rendendo i nostri dipendenti protagonisti del successo dei prodotti.

Prima di iniziare la produzione sono stati effettuati molti studi per contenere le emissioni di CO2. Per questo ogni scatola di Pasta dei Campi è realizzata in cartoncino (di carta alimentare) con finestre in plastica facilmente separabili, in modo da permettere di riciclare tutte le componenti. Le scatole cambiano solo in base alle misure, l'unico elemento personalizzato è la fascetta con il nome del formato, sempre realizzata in carta, che funge da sigillo di garanzia. La pasta è così protetta dagli urti ed è possibile vedere il prodotto anche quando la confezione è chiusa. La scelta della scatola in carta è dettata anche dall'esigenza di lasciar traspirare la pasta, evitando di produrre condense e rugiade che si trasformerebbero in successive muffe invisibili all'occhio umano.
Il pacco, inoltre, è stato concepito come contenitore riutilizzabile per altri prodotti.

Perché abbiamo scelto il cubo? Per varie ragioni. Innanzitutto perché, nel corso del trasporto, una scatola impilabile è di gran lunga più efficiente, in termini di emissioni di CO2, di qualsiasi altra confezione. La forma regolare agevola anche l’esposizione in negozio, oltre a consentire una migliore conservazione delle confezioni aperte. Inoltre le sei facce del cubo sono state sfruttate per comunicare, per dare voce a tutti gli attori della filiera, dando così spazio al valore fondante di questa azienda, la trasparenza.

Infine, qui a Gragnano, nel nostro pastificio, l’imballaggio è sempre realizzato a mano. La nostra pasta ha bisogno di cura e attenzione, per questo motivo ogni singola scatola è riempita manualmente con la massima precisione. In questo modo c'è anche il tempo di scartare eventuali pezzi malformati che si romperebbero in cottura.