News ed Eventi

Selezioni NORD per il premio Miglior Chef Emergente

28/11/2017

Selezioni NORD per il premio Miglior Chef Emergente

Al'interno del festival della Gastronomia di Milano più di 20 chef under 30 si contendono il posto per la finale di Roma

Dopo la fortunata edizione di ottobre a Roma, si è svolta con un grande successo di pubblico il 25, 26 e 27 novembre la versione milanese del Festival della Gastronomia (nuovo titolo che riprende la lunga tradizione di eventi enogastronomici iniziata nei primi anni duemila ed evoluta attraverso format diversi ma sempre curati da Luigi Cremona e Lorenza Vitali di Witaly). 

L’ormai collaudato Premio “Miglior Chef Emergente d’Italia” e il suo omologo del settore pizza “Miglior Pizza Chef Emergente”, entrambi per le selezioni Nord Italia in questo casoha fatto da apripista ad altri contenuti non meno interessanti.

In gara quest’anno c’erano quasi tutte le regioni del nord fatto salvo il Friuli.

La prima batteria, quella piemontese, era rappresentata da Marco Primiceri di “Antica Corona Reale” a Cervere, Federico Ferrari chef del Mirepuà a Rivalta Bormida, Marco Valentini dell'intrigante Hafastorie di Porta Palazzo a Torino, e Christian Mandura del Geranio di Chieri. Hanno passato il turno, parimerito, Cristian Mandura e Marco Primiceri.

la seconda batteria era rappresentata da Pietro Massano del “Piano 35” di Torino, e 3 chef lombardi: Lorenzo Vecchia del Volm, Nicolo Boveri dell’“810” in provincia di Pavia, e Andrea Lombardi del “Fontanili” di Gallarate e Andrea Vitali che ha avuto la meglio sui colleghi secondo la giuria ed è andato in Finale.

In Emilia e Liguria abbiamo avuto solo 3 concorrenti in gara: Pietro Montanari del “Cesoia” di Bologna,

Stephan Zippl del ristorante “1908” sopra Bolzano, Dario Pisani del “Tre Cristi” di Milano, Jacopo Crosta della Stube di Asiago , Raffaele Minute del Vecio Fritolin di Venezia, Christian Fava del “Magnolia” di Cesenatico, Jorg Giubbani dell'Osteria Capocotta di Sestri Levante. Ha passato il turno per pochi voti Christian Fava grazie soprattutto ad un elegante rigatone ripieno con salsa al pistacchio.

In finale a Roma nel 2018 andranno, nonostante l'ottimo livello generale, i due Christian, il piemontese del Geranio di Chieri, Christian Mandura, il secondo, romagnolo, del Magnolia di Cesenatico Christian Fava. Ambedue hanno superato con disinvoltura la prova della Mistery Box Metro che Metro Academy ha dato come prezioso contributo fornendone gli ingredienti per le ultime ricette a sorpresa, come vuole il regolamento dei finalisti, ed inoltre ha presentato a sua volta alcune ricette sul palco a cura del suo bravo chef docente Emanuele Murgia.

Un parterre de Roi in giuria ha accompagnato la prova: citiamo tra i tanti Gianfranco Vissani**, Ciccio Sultano*, Philippe Léveillé*, Matteo Bisetto* dell’Oro di Venezia, Claudio Vicina del “Casa Vicina”*, Jumpei Kuroda chef dello storico “Alli due buoi rossi”* di Alessandria, Andrea Alfieri e tanti altri ancora.

Un ringraziamento a Francesca Negri, giornalista del Corriere del Trentino e Alto Adige per il prezioso apporto durante la Finale della gara e a Massimo Bottura ospite d’eccezione che con la sua dialettica ha trascinato l’uditorio e ha dato stimolo ai giovani concorrenti in gara.

Gallery