Le ricette

Ziti tagliati lisci di Gragnano: Tutte le ricette


Ziti alla genovese

TEMPI
Preparazione: 30 min
Cottura: 180 min

Difficoltà

Acquista Ziti tagliati lisci di Gragnano

Questa ricetta, a discapito del suo nome, non è tipica della città della Lanterna. Anzi, è una delle classiche ricette della cucina napoletana. Nel libro del 1837, "Cucina teorico-pratica" del cavalier Ippolito Cavalcanti, si racconta che questo ragù fu preparato per la prima volta in una taverna di Napoli, nel Seicento, da un cuoco genovese. Altri sostengono che la genovese fosse invece preparata per la prima volta due secoli prima, sempre da cuochi genovesi, in una taverna situata nella cosiddetta Loggia di Genova, a Napoli, vicino al porto.

Ingredienti per 10 persone

- 1 kg ziti o candele di Gragnano del Pastificio dei Campi
- 1.50 kg polpa di manzo
- 2 kg cipolle ramate di Montoro
- 1 carota
- 1 costa(e) sedano
- 1 bicchiere vino rosso
- 1 cucchiai(o) da tavola concentrato di pomodoro
- 2 cucchiai(o) da tavola olio extravergine di oliva
- 0.50 bicchiere brodo caldo
- 1 ciuffetto(i) basilico
- 1 ciuffetto(i) prezzemolo
- 1 ciuffetto(i) maggiorana
- 1 pizzico sale e pepe

Preparazione

Mondate e tagliate a fettine sottili le cipolle; preparate un battuto a base di carote, sedano ed erbe aromatiche e fatelo soffriggere con olio extravergine in un tegame dal fondo pesante (possibilmente di terracotta).

Quando il soffritto è pronto, aggiungete la carne (legata in più punti con lo spago da cucina) e fatela rosolare per qualche minuto sfumandola con il vino.

Unite la cipolla e un cucchiaio di concentrato di pomodoro.

Regolate di sale e pepe.

Fate cuocere a fuoco lento mescolando spesso e aggiungendo, se necessario, un po' di brodo o acqua.

Mescolando la cipolla a poco a poco deve trasformarsi in crema.

La cottura deve essere dolce e lenta e può durare anche oltre 3 ore.

Spezzate gli ziti (o le candele), lessateli in abbondante acqua salata e scolateli ben al dente. Conditeli con la salsa genovese.

Mangiate la carne tagliata a fette e insaporita con la sua salsa per secondo.

Ziti tagliati lisci ai friggitelli

TEMPI
Preparazione: 10 min
Cottura: 15 min

Difficoltà

Caratteristiche
Dietetica
Vegetariana

Acquista Ziti tagliati lisci di Gragnano

Friggitelli o friarielli dipende dove ci troviamo. Sono un piatto della tradizione campana, sono una tipologia di peperoni nani, dolci e non piccanti. Ottimi anche fritti da servire come contorno.

Ingredienti per 4 persone

- 350 gr ziti tagliati lisci del Pastificio dei Campi
- 400 gr friggitelli (peperoncini dolci allungati)
- 200 gr polpa di pomodoro
- 30 gr capperi sotto sale
- 100 gr provolone del monaco
- 1 spicchi(o) aglio
- 1 ciuffetto(i) basilico
- 2 cucchiai(o) da tavola olio extravergine di oliva

Preparazione

Mondate e tagliate a striscioline i friggitelli.

Fate imbiondire l'aglio in olio extravergine, quindi unite i friggitelli e la polpa di pomodoro.

Fate cuocere per circa quindici minuti, quindi unite i capperi dissalati e fate cuocere ancora per un paio di minuti. Se necessario, regolate di sale.

Cuocete la pasta di Gragnano al dente, saltatela con il sugo e completate con il provolone del monaco grattugiato e con qualche fogliolina di basilico spezzettata.

Ziti tagliati lisci cozze e seppioline

TEMPI
Preparazione: 40 min
Cottura: 15 min

Difficoltà

Caratteristiche
Senza lattosio

Acquista Ziti tagliati lisci di Gragnano

Una ricetta di mare gustosissima, perfetta per una serata d'estate.

Ingredienti per 4 persone

- 350 gr ziti tagliati del Pastificio dei Campi
- 1 kg cozze
- 2 piccole seppie pulite
- 2 spicchi(o) aglio
- 1 bicchiere birra tipo blanche
- 1 pizzico buccia di limone grattugiata
- 2 cucchiai(o) da tavola olio extravergine di oliva
- 1 pizzico sale
- 1 pizzico pepe

Preparazione

Pulite le cozze e le seppioline, quindi tagliate queste ultime a striscioline.

In una casseruola capiente mettete uno spicchio di aglio e un po' di olio extravergine di oliva e, partendo da freddo, fate aprire le cozze a fuoco vivo.

Sfumate con un bicchiere di birra blanche e lasciate cuocere per qualche minuto senza aggiungere sale.

Nel frattempo saltate in padella per un paio di minuti la seppiolina con uno spicchio d'aglio e una grattugiata di buccia di limone.

Filtrate il liquido prodotto dalle cozze e tenetelo da parte, quindi unite in una padella le cozze e le seppie.

Fate cuocere la pasta di Gragnano in abbondante acqua (poco salata) e scolatela molto al dente.

Terminate la cottura degli ziti tagliati insieme alle cozze e alle seppioline, aggiungendo un paio di mestoli del sugo di cozze filtrato.

Completate con una macinata di pepe nero e un filo di olio extravergine di oliva.