Ricetta con Calamarata Orientale di Gragnano IGP alla genovese fujuta e blu di capra

Ricetta con Calamarata Orientale di Gragnano IGP alla genovese fujuta e blu di capra

Ecco a voi un’altra ricetta dello chef Peppe Guida.

 

La pasta di Gragnano del Pastificio dei Campi utilizzata in questa ricetta è la Calamarata Orientale.

Questa è una ricetta che parte da una base molto semplice, la genovese fujuta -ovvero senza carne- un piatto poverissimo della cucina partenopea, ma ricco di sapore e intensità.

L’abbiamo impreziosita aggiungendo un verde di capra, un formaggio erborinato e cremoso dalla forte spinta acida, che bilancia bene il dolce della cipolla.

 

Ingredienti per 4 persone:

320g di Calamarata Orientale

6 cipolle bianche medie

120gr di blu di capra del Caseificio Aurora

4 cucchiai di olio d’oliva

un ciuffo di basilico

sale e pepe nero

pecorino romano

 

Stufare le cipolle a fuoco bassissimo per 2 o 3 ore, condendole semplicemente con olio e una foglia di alloro.

Sciogliere il blu di capra in una ciotolina aggiungendo un poco di acqua molto calda.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata; scolarla molto al dente e mantecarla per almeno un minuto in una padella a bordo alto con il preparato di cipolle, aggiungendo un poco di acqua di cottura, sale, pepe e una manciata abbondante di pecorino grattugiato.

Sistemare sul fondo del piatto un cucchiaio di crema di formaggio, aggiungere la pasta e -a piacere- qualche foglia di basilico.

 

Condividi questo post