Ricetta con mezzanelli allardiati al ragù bianco di agnello | Pastificio dei Campi Store - Pasta di Gragnano IGP

Ricetta con mezzanelli allardiati al ragù bianco di agnello

ricetta ragu mezzanelli

Ricetta con mezzanelli allardiati al ragù bianco di agnello

 

I mezzanelli allardiati sono una grande ricetta della tradizione povera, dei tempi in cui non c’era l’olio e per insaporire la pasta si usava il grasso di maiale.

Lo chef Peppe Guida li prepara in varie versioni, sia di mare che di terra.

Oggi ve ne presentiamo una molto golosa ed originale, adatta per un pranzo “importante”!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per l’agnello
1 kg di spalla di agnello
2 carote
1 costa di sedano
1 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco
rosmarino
sale
pepe

Per la pasta
320 g di mezzanelli Pastificio dei Campi
2 mazzetti di cipollotti
100 g di guanciale
50 g di Pecorino Romano
qualche rametto di timo
olio extravergine d’oliva

PROCEDIMENTO

Per l’agnello
Tagliare l’agnello a pezzi e condirlo con sale e pepe.
Porlo in una teglia unta d’olio e aggiungervi sedano, carote e cipolla tagliati grossolanamente.

Infornare per 30/40 minuti a 170 gradi.

Una volta cotto l’agnello, estrarlo dal forno e spolparlo. Tenere la carne da parte e rimettere gli scarti delle ossa in teglia.
Deglassare il fondo con il vino bianco, aggiungere un rametto di rosmarino e far sfumare, quindi unire 2-3 mestoli d’acqua e riportare a bollore, per 15 minuti circa.

Filtrare il liquido ottenuto, regolandolo di sale e pepe.

Per la pasta
Mondare i cipollotti, triturarli e farli dorare, lentamente, in una padella con olio.

A parte far rosolare, in un tegame capiente, il guanciale tagliato a striscioline, quindi aggiungervi i cipollotti dorati.

Cuocere la pasta in acqua bollente salata e, a metà cottura, scolarla nell’intingolo e risottarla con il fondo dell’agnello.
A cottura ultimata, spegnere la fiamma e mantecare con la polpa dell’agnello, il pecorino e un pizzico di pepe.

Servire guarnendo con foglioline di timo.

Condividi questo post